Sono obbligato a rispondere?
Sì. L'obbligo di risposta per questa rilevazione è sancito dall'art. 7 del d.lgs. n. 322/1989 e dal DPR 30 agosto 2016 di approvazione del Programma statistico nazionale 2014-2016 - Aggiornamento 2016 e dell'allegato elenco delle indagini con obbligo di risposta per i soggetti privati, prorogato fino all'entrata in vigore del Programma statistico nazionale 2017-2019 dal decreto legge 30 dicembre 2016, n. 244 - convertito con modificazioni dalla legge 27 febbraio 2017, n. 19. A seguito dell'entrata in vigore del Programma statistico nazionale 2017-2019, attualmente in corso di approvazione, oltre all'obbligo di risposta sarà prevista l'applicazione di una sanzione amministrativa in caso di mancata fornitura dei dati richiesti.
La riservatezza è tutelata?
Sì. Le informazioni fornite sono sottoposte al segreto statistico (art. 9 del d.lgs. 6 settembre 1989, n. 322) e trattate nel rispetto della normativa sulla protezione dei dati personali (d.lgs. 30 giugno 2003, n. 196). Tutte le persone che lavorano al Censimento sono nominate incaricati del trattamento dei dati personali (art. 30 del d.lgs. n. 196/2003) e sono tenute al rispetto delle disposizioni normative sopra citate.
A chi posso rivolgermi in caso di difficoltà?
Per ricevere assistenza e chiarimenti durante il periodo della rilevazione è possibile: